Loading...

2005La "Tiroler Marmorwerke" ottiene la cava Wandl alla Malga di Covelano

La giovane Elisabetta Sonzogno si seppe però difendere, grazie all’esperienza maturata con la gestione dell'impresa insieme alla madre ed allo stile paterno. Ebbe anche quel pizzico di fortuna indispensabile per il successo nel duro mondo degli affari. Essa nominò consigliere amministrativo Fabiano Dell’Antone, che per lunghi anni aveva diretto l'impresa. Così, nei duri tempi del rinnovo dei bandi delle cave, si assicurò almeno quella di Lasa.

Elisabetta dovette cedere la cava della malga di Covelano sul territorio comunale di Silandro, alla “Tiroler Marmorwerke” dei fratelli Siegfried e Peter Paul Pohl di Laces, dell’ingegner Siegfried Unterberger di Merano e dell'imprenditore del marmo Giuseppe Dalle Nogare. Il 12 settembre 2005 l'impresa “Tiroler Marmorwerke” iniziò l'estrazione del marmo alla cava Wandl di Covelano.